top of page
  • Immagine del redattorewix test

Conosci il giocatore: Marco Menichelli

Ultimi tornei svolti: Torneo di Perugia (II edizione) e Torneo di Foligno (I edizione)


Oggi vi proponiamo l'intervista a Marco Menichelli, al momento iscritto insieme a Gianni Antonelli al gruppo 2 della II edizione del Torneo di Perugia e iscritto anche al Torneo di Foligno che iniziera' il 20 ottobre. Marco e Gianni sono al momento in testa al gruppo 2 con ben nove punti, ottenuti grazie a tre vittorie, un set vinto in una partita persa e due punti bonus.


Ci racconti di una partita che stava andando male ma che in qualche modo riusciti a ribaltare?

"Contro due veramente ostici... perdiamo il primo set 6-1 giocando malissimo; secondo set proseguiamo peggio e 4-1 per loro... poi scatta qualcosa, iniziamo a giocare e portiamo a casa il set 5-7 e il terzo lo vinciamo 3-6... gran bella partita recuperata dall'oltretomba."

Come è nata la tua passione per il padel? Sei stato coinvolto da qualche amico?

"La passione per il padel è stata come quella per la moglie... a prima vista... dopo 31 anni di calcio e un pò di tennis ogni tanto... ora solo padel e non penso che mi stancherò facilmente anzi vedo che la passione aumenta sempre di più cercando di migliorarsi partita dopo partita."

Se stessi giocando al World Padel Tour, chi ti piacerebbe ci fosse in prima fila a guardarti?

"Solo tre persone.... mia moglie, mia figlia e mia nonna Marzia... che purtroppo non potrà esserci ma che in realtà è sempre con me!!!"

Perchè tu e il tuo compagno siete una grande coppia e quali sono i vostri punti di forza?

"Aver trovato Gianni è stato assolutamente casuale ma ormai da tempo non ci stacchiamo più... mai discusso, mai litigato, sempre complici a darci consigli e forza sia in mezzo che fuori dal campo... oramai un amico vero!!! Il nostro punto di forza è la complicità e che non molliamo mai..."

Lo sport che facevi prima ha influenzato il modo in cui giochi a padel?

"Si... avendo fatto il portiere una vita, il concetto che sta benedetta palla dovesse passare e rimbalzare era assolutamente escluso... e infatti così è stato per i primi mesi... poi per fortuna ci si adatta anche mentalmente anche se ogni tanto, raramente, paro piuttosto che colpire 🙂"

Grazie mille Marco per averci parlato di te e della tua passione per il Padel e per lo spirito che hai sempre mostrato in campo. Un grande in bocca al lupo a te e Gianni per il proseguimento del torneo.

133 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page