top of page
  • Immagine del redattorewix test

Incontra l'esperto: come evitare infortuni? A cura di Matteo Dionisi, Medico e appassionato di padel

Aggiornamento: 21 nov 2021

Articolo a cura del Dottor Matteo Dionisi, iscritto al campionato di Rieti di Italian Padel League




Nel padel, come in tanti altri sport, c'e' sempre un minimo rischio di infortuni che possono tenervi lontano dal campo per diverse settimane. Oggi, il nostro iscritto Matteo Dionisi, Dottore Medico e grande appassionato di Padel, vi fornisce alcuni consigli semplici ma efficaci su come evitare fastidiosi infortuni.


Grazie mille Matteo per questi consigli, che possono essere messi in pratica gia' dalla vostra prossima partita!





Il padel é uno sport in continua ascesa e proprio per questo si sta aprendo a praticanti di qualsiasi età e pur non essendo uno sport di contatto ci si può infortunare. L'errore da non fare é quello di considerarlo come un gioco e basta. E' uno sport vero e proprio e come tale si deve prestare attenzione a più aspetti della propria preparazione. Vediamo in ordine quali possono essere i vari tipi di infortuni a cui si può andare incontro e quali accortezze prendere per diminuirne il rischio:
Riscaldamento: Spesso si arriva in campo e si inizia a giocare senza aver fatto un minimo riscaldamento dei vari distretti muscolari. Basterebbero invece 5 minuti di corsa con mobilizzazione del tronco, gambe, spalle, gomito per evitare fastidi.
Preparazione atletica: Non dobbiamo essere degli atleti, ma e' importante avere un minimo di preparazione ed un tono muscolare adeguato. Il padel si pratica in un campo stretto, per cui il fisico é sottoposto a frenate, accelerazioni, cambi di direzione, tutto molto repentino. Quindi se non si dispone di una buona preparazione il rischio é quello di lesioni muscolari ai flessori, quadricipiti, lesioni distrattive e distorsioni all'articolazione della caviglia, del ginocchio, menisco.
Tecnica di gioco: Aspetto ancora più interessante, legato alla tecnica di esecuzione dei vari colpi del padel, tanto che in traumatologia si sta coniando il termine di "gomito del padelista". Una meccanica esecutiva non corretta causa movimenti che possono produrre delle lesioni articolari o muscolari. Per questo è importante apprendere una gestualità consona al gioco. L’epicondilite dipende da vari fattori, tra i quali anche una tecnica approssimativa.
Abbigliamento: Scarpe adeguate per evitare lesioni al tendine d'Achille. Si consiglia una scarpa leggera, bassa e con buona flessibilità che si addice a chi fa continui cambi di direzione.
Affaticamento: Evitare di giocare molte partite ravvicinate senza dare al fisico il giusto recupero. Questo comporta rischio di lesioni muscolari da affaticamento e sovraccarico.
Stretching dopo la partita: Con lo scarico della colonna si evitano la maggior parte degli infortuni che ci tengono lontano dai campi creando anche problematiche nella vita lavorativa e privata.
Queste sono soltanto piccole accortezze ma prestare attenzione a questi punti insieme ad una buona preparazione di base, a poche lezioni per apprendere la tecnica esecutiva, alla mobilitazione almeno 5 minuti prima e ad un adeguato riscaldamento e stretching finale si puo' notevolmente ridurre il rischio di infortuni.

A cura del Dottor Matteo Dionisi, iscritto al campionato di Rieti di Italian Padel League

115 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page